Tony Harrison in Italia per il premio alla carriera di poesia civile

News_giornali_festivalVC2014ILARIA-001
Al festival di Vercelli anche reading su etica e politica
e il poeta simbolo della rivoluzione tunisina

Anteprima con il maggiore poeta inglese vivente mercoledì 12 novembre a Milano
Venerdì 14 reading al femminile; sabato 15 confronto tra Buffoni, Magrelli, Nove e Rondoni:
la poesia come parla di “temi eticamente sensibili”?

Al festival anche il tunisino Mohammad Sgaier Awlad Ahmad, poeta simbolo della rivoluzione tunisina


Working class poet, war poet, angry poe: poeta operaio, poeta di guerra, poeta arrabbiato, così la critica ha definito Tony Harrison, il maggiore poeta inglese vivente, figlio della classe operaia e nutrito di cultura classica, che a 77 anni torna eccezionalmente in Italia per ritirare il 13 novembre alle 21 a Vercelli, Museo Borgogna, il premio alla carriera del Festival di poesia civile di Vercelli promosso dall’associazione Il Ponte, che ha già premiato nelle passate edizioni Evtushenko, Adonis, Patrikios, Gelman e Ferlinghetti tra gli altri. Nell’occasione Harrison pubblica una raccolta inedita presso Interlinea, a cura di Giovanni Greco: Afrodite del Mar Nero e altre nuove poesie (prenotazioni allo 0321 612571, edizioni@interlinea.com). È un libro provocatorio, in libreria da fine novembre, che conferma la tensione civile che contraddistingue il poeta e intellettuale di Leeds, anche quando mescola i miti della classicità e le crisi in Medio Oriente: «sul Mar Nero… se le mie pietre radenti potessero continuare a saltare / arriverebbero in Georgia, sul Caspio, in Afghanistan…»

Anteprima italiana con Harrison a Milano mercoledì 12 novembre (ore 17,30, Università Cattolica, largo Gemelli 1, con il poeta a colloquio con Enrico Reggiani, Giovanni Greco, Giorgio Simonelli e Roberto Cicala)

Tony Harrison è nato a Leeds, città industriale dello Yorkshire occidentale, nel 1937. Diplomatosi in linguistica con una tesi di dottorato sulle traduzioni in versi dell’Eneide, intraprese l’insegnamento dell’inglese dapprima presso l’Università di Zaria, in Nigeria e successivamente a Praga dove maturò il suo interesse per il teatro e la traduzione/riscrittura dei classici. Rientrato in Inghilterra nel 1967, Harrison decise di dedicarsi a tempo pieno alla poesia (per lungo tempo sul suo passaporto alla voce profession era scritto poet). È uno dei poeti di lingua inglese più letti nel mondo. Il suo inconfondibile stile che mescola alto e basso, metrica e dialetto, impegno civile e tenerezza intimistica, si affermò con The Loiners (1970, vincitore del Geoffrey Faber Memorial Prize). La registrazione video della sua lettura del poemetto V., sulla profanazione della tomba dei genitori da parte dei tifosi del Leeds United, trasmessa da Channel Four (1987), suscitò grandi polemiche per la durezza e la crudezza del linguaggio. In Italia suoi testi sono stati pubblicati da Einaudi nelle tre raccolte V. e altre po­esie (1990), In coda per Caronte (2003), curati e tradotti da Massimo Bacigalupo. Vuoti (2008). In occasione del festival di poesia civile di Vercelli esce a cura di Giovanni Greco Afrodite del Mar Nero e altre nuove poesie (Interlinea).

Ospite del festival giovedì 13 novembre (ore 17, Museo Leone, Vercelli) Mohammad Sgaier Awlad Ahmad, fondatore e animatore della Maison de la Poésie di Tunisi, considerato unanimemente il poeta simbolo della rivoluzione tunisina. Leggerà un’elegia per Mohammed Bouzizi, il giovane venditore ambulante che il 17 dicembre 2010 a Sidi Bouzid si è dato alle fiamme in segno di protesta, morendo per le ferite riportate un mese dopo, scintilla con quel gesto estremo della primavera araba tunisina.

Tra gli eventi del festival ci segnalano due reading: uno al femminile venerdì 14 novembre (ore 18, Ovest Sesia, Vercelli) con Mariastella Eisenberg, Silvana Lattmann, Luigia Sorrentino, presentate da Laura Bosio; l’altro sabato 15 novembre, alle ore 18,30, nel Seminario di Vercelli (“Parole sensibili: etica e poesia“) con Franco Buffoni, Valerio Magrelli, Aldo Nove e Davide Rondoni che s’interrogano su problemi etici e sociali, con lettura di Carmelo Musumeci in diretta Skype dal carcere di Padova, a cura di Roberto Cicala.

Programma 10° Festival di poesia civile Vercelli

FESTIVAL PROMOSSO DA Associazione Culturale Il Ponte; Interlinea; Comune di Vercelli; Università del Piemonte Orientale; Arcidiocesi di Vercelli; Museo Borgogna; Museo Leone; Museo del Tesoro del Duomo; Scuola di Musica ”F.A. Vallotti”; Biblioteca Civica; FAI delegazione di Vercelli

FINANZIATO DA Regione Piemonte; Fondazione Cassa di Risparmio di Vercelli; Fondazione Cassa di Risparmio di Torino

REALIZZATO CON LA COLLABORAZIONE DI Università Cattolica di Milano; Provincia di Vercelli; Istituto Superiore “Lagrangia” di Vercelli; Liceo Scientifico “Avogadro” di Vercelli; Scuola Primaria “Don Evasio Ferraris” di Cigliano; Comune di Novara-Biblioteca Civica Negroni; Centro Novarese di Studi Letterari; Amnesty International; Società del Quartetto

CON IL CONTRIBUTO DI Assicurazioni Generali spa Agenzia Principale di Vercelli; Centro Servizi per il Volontariato; Associazione d’Irrigazione Ovest Sesia di Vercelli; Cossetta Automobili srl; Caffè Cavour

POETI VINCITORI            
delle passate edizioni (con le pubblicazioni di loro testi inediti a cura di Interlinea): Adonis (La lingua del peccato); Luciano Erba (Un po’ di repubblica); Evgenij Evtuschenko (Romanzo con la vita); Juan Gelman (Doveri dell’esilio); Titos Patrikios (La casa e altre poesie); Alda Merini (Più della poesia); Maria Luisa Spaziani (Giovanna d’Arco), Ryszard Krynicki (Abitiamo attraverso la pelle), Lambert Schlechter (All’opposto di ogni posto). Premio a parte a Lawrence Ferlinghetti con la pubblicazione di Americus. I-IV.
È stato edito anche il volume di atti: Poesia civile. Contributi per un dibattito.

FESTIVAL DI POESIA CIVILE Città di Vercelli – 10ª edizione 2014

Clicca qui per visualizzare il programma in formato pdf

PROGRAMMA
12-15 NOVEMBRE 2014

MERCOLEDÌ 12 NOVEMBRE
Anteprima a Milano
Ore 17,30
, Università Cattolica, largo Gemelli 1
Poesia civile ed editoria: dall’Inghilterra Tony Harrison
Il poeta a colloquio con Enrico Reggiani e Giovanni Greco

Serata inaugurale
Ore 21, Teatro Civico, via Monte di Pietà 15, Vercelli
’O riest’e niente
con Peppe Barra, Ennio Rega e Patrizio Trampetti
Presentazione di Giorgio Simonelli e nel foyer del Teatro Civico
inaugurazione della mostra Dieci finestre di poesia per un mondo civile

GIOVEDì 13 NOVEMBRE
Ore 10, Aula magna Istituto superiore Lagrangia, via Duomo 4, Vercelli
Poesia civile e diritto. Un esempio antico: Giovenale
Lectio di Paolo Garbarino, Università del Piemonte Orientale Avogadro

Ore 11, Liceo scientifico Avogadro, corso Palestro 29, Vercelli
Tony Harrison incontra i giovani presentato dal suo traduttore
Giovanni Greco

Ore 17, Museo Leone, via Verdi 30, Vercelli
Diario poetico di una primavera araba:
Mohammad Sgaier Awlad Ahmad

Reading del poeta tunisino. Presentazione di Marta Semplici
Improvvisazioni musicali di Francesco Aroni Vigone

Ore 18, Biblioteca Civica Negroni, corso Cavallotti 6, Novara
Una città e la poesia. Omaggio a Dino Campana
Reading nel centenario dei Canti orfici con Adriano D’Aloia,
Anna Maria D’Ambrosio, Giuliana Maria De-Medici,
Aldo Ferraris, Gianni Marchetti
Presentazione di Silvia Benatti.
A cura del Centro Novarese di Studi Letterari

Evento centrale
Ore 21
, Museo Borgogna, via A. Borgogna 8, Vercelli
Cerimonia X Premio Festival di Poesia Civile Città di Vercelli a Tony Harrison
Reading con intermezzi musicali di Laura Mancini.
Saluto del presidente dell’associazione culturale
Il Ponte Luigi Di Meglio, del sindaco di Vercelli Maura Forte e del rettore dell’Università del Piemonte Orientale Avogadro Cesare Emanuel. Introduzione letteraria di Giovanni Greco.
Distribuzione omaggio della plaquette con testi inediti in Italia
Afrodite del Mar Nero e altre nuove poesie (Interlinea)
fino a esaurimento copie. Presenta Darwin Pastorin

VENERDì 14 NOVEMBRE
Ore 10, Scuola primaria Don Evasio Ferraris, Cigliano
Strani macchinari poetici. Inventiamo storie in rima I bambini incontrano la poesia con lo scrittore Guido Quarzo

Ore 11, Aula Magna Istituto superiore Lagrangia, corso Italia 48, Vercelli
Parola d’autrice. Testimonianze di poesia e impegno
Dibattito e letture con le poetesse Maria Stella Eisenberg, Silvana Lattmann e Luigia Sorrentino. Coordina Stefania Sini

Ore 16, Università del Piemonte Orientale, ex Ospedaletto, Aula delle Colonne, ingresso viale Garibaldi, Vercelli
Premio di traduzione di poesia civile inedita in Italia e in Francia
A cura dell’Università del Piemonte Orientale Avogadro, in collab. con l’Université de Savoie (Chambéry)
Cerimonia di premiazione con letture. Saluto introduttivo del rettore Cesare Emanuel con i docenti responsabili
del Premio: Laurence Audéoud, Giusi Baldissone, Andrea Baldissera, Cristina Iuli, Carla Pomarè, Marco Pustianaz,
Miriam Ravetto, Stefania Sini, Alessandra Villa

Ore 18, Ovest Sesia, Sala Cavour (Parlamentino), via Duomo 2, Vercelli
La bellezza è poesia. Reading
Maria Stella Eisenberg, Silvana Lattmann, Luigia Sorrentino.
Coordina Laura Bosio
Evento promosso in collaborazione con il Fai a cura di Paolo Pomati
Ore 21, Museo Leone, via Verdi 30, Vercelli
Premio “L’occhio insonne” a Darwin Pastorin (premio alla carriera)
Proiezione del corto di Teo Cavalluzzo e Darwin Pastorin A quale ritmo, per quale regnante. Camminando per Torino con il poeta Riccardo Olivieri (prod. Quartarete Tv). In chiusura: Tex e la poesia a fumetti
con letture di Mario Parodi dal libro Tex. L’avventura e i ricordi di Ticci e Verger

SABATO 15 NOVEMBRE

ore 15,30, Museo del Tesoro del Duomo, piazza D’Angennes 5, Vercelli
Verba manent. 10 stazioni di permanenza poetica
Reading sui poeti premiati dal festival di poesia civile (2005-2014)
a cura di Elisabetta Dellavalle con Max Bottino e Gianluca Mischiatti

Ore 18,30, Seminario Arcivescovile, piazza S. Eusebio 10, Vercelli
Parole sensibili: etica e poesia. Reading
Poeti militanti s’interrogano su problemi etici e sociali. Con Franco Buffoni, Valerio Magrelli, Aldo Nove
e Davide Rondoni. Lettura di Carmelo Musumeci in diretta Skype dal carcere di Padova. Presenta Roberto Cicala

Ore 21, Museo Borgogna, via A. Borgogna 8, Vercelli
Tra musica e poesia. Omaggio a Mallarmé
Flauto Nicolò Manachino. Pianoforte Alberto Magagni. Voci Isabella Bruno e Federico Manachino
Nell’ambito del progetto “Ars Ecclesiae”, in collaborazione con l’Arcidiocesi, saranno effettuate letture poetiche
da parte di docenti e studenti dell’Istituto superiore Lagrangia e saranno lasciati in omaggio fotocopie e libri di poesia civile
all’interno delle chiese di San Sebastiano (via F. Monaco), San Lorenzo (corso Libertà), San Vittore (largo D’Azzo)
nei seguenti orari: giov. 13, ven. 14 novembre ore 14,30-17; sab. 15 novembre ore 9-12 solo per San Vittore e San Lorenzo

Ricordo di Juan Gelman

«La poesia dev’essere fatta da tutti e non da uno…»
(Juan Gelman, Doveri dell’esilio, Interlinea)

RICORDO DI JUAN GELMAN
(Buenos Aires  1930 – Città del Messico 2014)

Gelman-juan

in occasione della
GIORNATA MONDIALE DELLA POESIA
da parte del Festival internazionale di poesia civile di Vercelli e di Interlinea
venerdì 21 marzo 2014 alle ore 21
nel Castello di Quinto Vercellese
con intervento del poeta spagnolo
Vicente Cervera Salinas
e con letture da Doveri dell’esilio (interlinea)
raccolta edita in occasione del premio alla carriera
nell’edizione 2006 Festival internazionale di poesia civile di Vercelli

Juan Gelman, scomparso nel gennaio 2014 a Città del Messico, è nato a Buenos Aires nel 1930: portavoce della Resistenza politica al regime militare e per questo costretto a fuggire dall’Argentina, negli anni sessanta dovette subire la perdita del figlio e della nuora, desaparecidos barbaramente assassinati dalla polizia. È una delle voci contemporanee più importanti del Sudamerica.

Vicente Cervera Salinas, nato ad Albacete, capoluogo della Mancha in Spagna, ha studiato presso l´Università di Murcia (con una tesi di dottorato sulla poesia di Jorge Luis Borges), dove ha iniziato la carriera di docente di letteratura ispanoamericana, approfondendo la presenza letteraria della Beatrice dantesca nei testi artistici ispanoamericani. È anche poeta a partire dal libro del 1993 De aurigas inmortales, dove si propone la revisione del concetto di epistola amorosa con personaggi storici del mondo letterario; in seguito ha pubblicato La partitura e El alma oblicua, tradotta all´italiano (L´anima obliqua, Levante editori), prima di Escalada y otros poemas. Nel 2013 Rubettino ha pubblicato Figli del divenire, Antologia poetica 1993-2013.

Programma 9° Festival di poesia civile Vercelli

FESTIVAL PROMOSSO con il patrocinio di Regione Piemonte; Provincia di Vercelli; Comune di Vercelli; Comune di Quinto Vercellese; Comune di Novara; Fondazione Cassa Risparmio Vercelli; Fondazione Cassa Risparmio Torino; Fondazione Banca Popolare di Novara per il Territorio; Centro Servizio per il Volontariato della Provincia di Vercelli; Università del Piemonte Orientale “A. Avogadro”; RSI Radio della Svizzera Italiana; Assicurazioni Generali
Con la collaborazione di Interlinea; Università Cattolica di Milano; Amnesty International, Fondazione Teatro Coccia di Novara; Associazione “Perché no?”; Liceo Scientifico “Avogadro” di Vercelli; Liceo Classico e Linguistico “Carlo Alberto” di Novara; Libreria dell’Arca; Centro Novarese di Studi Letterari; Associazione Amici del Castello di Quinto; Associazione Amici della Panissa di Albano Vercellese; Cossetta Automobili Vercelli; Bar Cavour; Generali Italia S.p.A. Agenzia Principale di Vercelli

POETI VINCITORI            
delle passate edizioni (con le pubblicazioni di loro testi inediti a cura di Interlinea): Adonis (La lingua del peccato); Luciano Erba (Un po’ di repubblica); Evgenij Evtuschenko (Romanzo con la vita); Juan Gelman (Doveri dell’esilio); Titos Patrikios (La casa e altre poesie); Alda Merini (Più della poesia); Maria Luisa Spaziani (Giovanna d’Arco), Ryszard Krynicki (Abitiamo attraverso la pelle). Premio a parte a Lawrence Ferlinghetti con la pubblicazione di Americus. I-IV.
È stato edito anche il volume di atti: Poesia civile. Contributi per un dibattito.

 Festival 2013

FESTIVAL DI POESIA CIVILE Città di Vercelli – 9A edizione 2013
(scarica il fascicolo del festival)

PROGRAMMA

Mercoledì 6 novembre
Anteprima a Milano – Ore 17,30, Università Cattolica, largo Gemelli 1 Poesia civile ed editoria: dal Lussemburgo Lambert Schlechter
Intervento di Clemente Condello. Presentazione di Giorgio Simonelli dell’Università cattolica e Luigi Di Meglio presidente del festival.
In collaborazione con Amnesty International 

Giovedì 7 novembre
Evento centrale – Ore 21, Castello di Quinto Vercellese
Cerimonia 9° premio internazionale del festival di poesia civile di Vercelli a Lambert Schlechter
Reading degli attori Anna Jacassi e Mario Sgotto di Tam Tam Teatro con intermezzi musicali di Nicolò Manachino
Introduzione letteraria di Giusi Baldissone e intervento del traduttore Clemente Condello
Presentazione e distribuzione omaggio della plaquette di testi inediti in Italia L’opposto di ogni posto di Lambert Schlechter (Interlinea) fino a esaurimento copie
Per visualizzare la scheda di All’opposto di ogni posto, cliccare qui

Venerdì 8 novembre
Ore 11, Liceo scientifico A. Avogadro, corso Palestro 28, Vercelli
Omaggio a Pasolini
Incontro con Roberto Carnero autore del libro Morire per le idee. Vita letteraria di Pier Paolo Pasolini (Bompiani) e con Tonino Repetto autore del libro Invito al cinema di Pasolini (Mursia)

Ore 11, Liceo classico e linguistico Carlo Alberto, baluardo Lamarmora 8, Novara
Amore e guerra. I giovani incontrano la poetessa libanese Nada El Hage
Con Valentina Colombo e Roberto Cicala

Ore 16, Sala Cripta S. Andrea, Facoltà di Lettere e Filosofia, via G. Ferraris 116, Vercelli
Presentazione dell’antologia di traduzioni poetiche
Carmina civilia
a cura di Andrea Baldissera

Ore 17 – Premio di traduzione di poesia civile inedita in Italia dell’Università del Piemonte Orientale Amedeo Avogadro
Cerimonia di premiazione con letture
Saluto del Direttore del Dipartimento di Studi Umanistici Raffaella Tabacco con i docenti responsabili del Premio: Laurence Audéoud, Giusi Baldissone, Andrea Baldissera, Cristina Iuli, Carla Pomarè, Marco Pustianaz, Miriam Ravetto, Stefania Sini

Ore 21, Castello di Quinto Vercellese
In occasione di “I giorni della ricerca sul cancro” di AIRC
Cerimonia di conferimento del premio “Georges Brassens” a Ennio Rega
Interviene Giovanni Barberis
A seguire: concerto di Ennio Rega in trio

Ore 21, Teatro Coccia, Sala Piccolo Coccia, piazza Martiri, Novara
Veli di passione
Recital di poesia e musica al femminile con artisti libanesi
Evento con la scrittrice Nada El Hage e la soprano Hiba al Kawas
Anteprima italiana del libro di Nada El Hage Veli di passione (Interlinea)
Incontro presentato dalla traduttrice Valentina Colombo, Università Europea di Roma

Ore 21, La Piccola Fenice, via Caracciolo 36, Varese
All’opposto di ogni posto
Silvio Raffo a colloquio con il poeta Lambert Schlechter e il suo traduttore Clemente Condello

Sabato 9 novembre

Ore 11,30, Libreria dell’Arca, via G. Ferraris 17, Vercelli
Aperitivo in libreria. Muse in università: poeti docenti
Con Gianni Gasparini, Paola Loreto e Marco Pustianaz

Ore 17, Salone Dugentesco, via G. Ferraris, Vercelli
Precise come un orologio: le parole dei poeti svizzeri
Reading con Giovanni Orelli, Fabiano Alborghetti, Pierre Lepori e Anna Ruchat
Moderatrice Maria Grazia Rabiolo
Evento in collaborazione con RSI Radiotelevisione della Svizzera

Ore 21, Castello di Quinto Vercellese
L’umorismo è la poesia della vita
Omaggio a Bruno Bozzetto e alle sue animazioni
Premio “L’Occhio insonne” alla carriera
Presenta Alex Tacchini

Domenica 10 novembre

Ore 17, Libreria dell’Arca, via G. Ferraris 17, Vercelli
Parole in movimento – Videogallery
Con omaggio a Vittorio Sereni nel centenario della nascita
Proiezione dei docufilm:
In viaggio con Vittorio Sereni: biografia per immagini di un poeta civile (di Roberto Valdata)
Leggendo Dylan Thomas a Londra (di Teo Cavalluzzo e Darwin Pastorin)
Presenta Giorgio Simonelli. Segue dibattito con gli autori

Evento teatrale conclusivo – Ore 21, Castello di Quinto Vercellese
Silvio Castiglioni presenta
L’uomo è un animale feroce
dai testi di Nino Pedretti

 

Programma 8° Festival di poesia civile Vercelli

FESTIVAL PROMOSSO con il patrocinio di Regione Piemonte; Provincia di Vercelli; Comune di Vercelli; Comune di Quinto Vercellese; Fondazione Cassa Risparmio Vercelli; Fondazione Cassa Risparmio Torino; Centro Servizio per il Volontariato della Provincia di Vercelli; Università del Piemonte Orientale “A. Avogadro”; Ambasciata azera in Italia con la collaborazione del Comune di Novara con la partecipazione di Interlinea, Università Cattolica di Milano; Liceo Scientifico “Avogadro” di Vercelli; Liceo Classico Linguistico Carlo Alberto di Novara; Panathlon Club Vercelli; Libreria dell’Arca; Libreria Mondadori; Libreria S. Andrea; Centro Novarese di Studi Letterari; Amici della panissa di Albano Vercellese; Ristorante Da Ciccio; Bar Cavour

POETI VINCITORI            
delle passate edizioni (con le pubblicazioni di loro testi inediti a cura di Interlinea): Adonis (La lingua del peccato);
Luciano Erba (Un po’ di repubblica); Evgenij Evtuschenko (Romanzo con la vita); Juan Gelman (Doveri dell’esilio);
Titos Patrikios (La casa e altre poesie); Lawrence Ferlinghetti (Americus. I-IV); Alda Merini (Più della poesia);
Maria Luisa Spaziani (Giovanna d’Arco). È stato pubblicato anche il volume di atti: Poesia civile. Contributi per un dibattito

FESTIVAL DI POESIA CIVILE Città di Vercelli – 8A edizione 2012

Alcune fotografie

PROGRAMMA
VENERDÌ 28 SETTEMBRE – Anteprima in occasione di “Aspettando la festa dei popoli 2012”
Ore 17, Libreria Sant’Andrea, piazza Guala Bicheri 1, Vercelli
MONDI POETICI: LA POESIA NUOVA DELL’ITALIA CHE CAMBIA
Con Viorel Boldis, Rosana Crispim de Costa, Cheikh Tediane Gaye

MERCOLEDÌ 7 NOVEMBRE
ANTEPRIMA A MILANO – Ore 17,30, Università Cattolica, largo Gemelli 1, aula Pio XI
POESIA ED EDITORIA IN EUROPA: DALLA POLONIA RYSZARD KRYNICKI
Incontro con il poeta e la traduttrice Francesca Fornari dell’Università Ca’ Foscari di Venezia
Con anteprima del libro di inediti Abitiamo attraverso la pelle (Interlinea)
Ore 18, Libreria Mondadori, via Cavour 4, Vercelli
VOCI DI SCAMPIA. INCONTRO CON ROSARIO ESPOSITO LA ROSSA
di Vo.diSca.-Voci di Scampia, autore di Sotto le ali dell’airone (ed. Marotta&Cafiero)
Presenta Elisabetta della Valle

GIOVEDÌ 8 NOVEMBRE
Ore 11, Liceo Classico Linguistico Carlo Alberto, baluardo Lamarmora 8, Novara
I GIOVANI INCONTRANO UN GRANDE POETA POLACCO: RYSZARD KRYNICKI
Presenta Francesca Fornari
Ore 11, Liceo Scientifico Avogadro, corso Palestro 28, Vercelli
PAROLE CONTRO LE MAFIE
Incontro-dibattito con Rosario Esposito La Rossa e Gabriele Cortella,
presidente dell’Associazione ITACA di Vercelli. Modera Alessandro Barbaglia
EVENTO CENTRALE – Ore 21, Castello di Quinto Vercellese
CERIMONIA 8° PREMIO INTERNAZIONALE
DEL FESTIVAL DI POESIA CIVILE “CITTÀ DI VERCELLI” A RYSZARD KRYNICKI
Reading dell’attrice Roberta Bosetti
Intermezzi della musicista Laura Mancini alla chitarra
Presentazione letteraria e traduzioni di Francesca Fornari
Con presentazione e distribuzione omaggio della plaquette di testi inediti
Abitiamo attraverso la pelle di Ryszard Krynicki (Interlinea) fino a esaurimento scorte

VENERDÌ 9 NOVEMBRE
Ore 16, Sala Cripta S. Andrea, Facoltà di Lettere e Filosofia, via G. Ferraris 116, Vercelli
PREMIO DI TRADUZIONE ITALIANA INEDITA DI POESIA CIVILE
dell’Università del Piemonte Orientale Amedeo Avogadro
Con un saluto del rettore Cesare Emanuel e del direttore di Dipartimento Raffaella Tabacco
Letture con presentazione dei docenti di riferimento Laurence Audéoud, Andrea Baldissera,
Giusi Baldissone, Cristina Iuli, Carla Pomarè, Marco Pustianaz, Miriam Ravetto e Stefania Sini
Ore 18,30, Libreria Mondadori, via Cavour 4, Vercelli
I PARTIGIANI AZERI E LA RESISTENZA ITALIANA
Conferenza di Michail Talalay. Evento dedicato al Paese ospite del festival, Azerbaijan
Ore 21, Castello di Quinto Vercellese
POESIA E SPORT. QUANDO IL CALCIO FA RIMA CON…
Serata in collaborazione con il Panathlon di Vercelli presentata da Giorgio Simonelli
Proiezione del docufilm Portieri si nasce. Intervengono Riccardo Olivieri, poeta e autore
di Difesa dei sensibili (Passigli); Paolo Sollier, calciatore, allenatore e scrittore;
Darwin Pastorin, direttore Quartarete tv. Con degustazione finale di riso e vini

SABATO 10 NOVEMBRE
Ore 11,30, Libreria Sant’Andrea, piazza Guala Bicheri 1, Vercelli
IL POETA AVVOCATO, IL POETA SEMIOLOGO E IL POETA IMPIEGATO
Letture di Corrado Benigni ( Tribunale della mente, Interlinea), Gian Paolo Caprettini
da testi inediti e Aldo Ferraris ( Chi non ha avuto paura, Kairos)
Ore 16, Libreria dell’Arca, via G. Ferraris 77, Vercelli
RICORDO DI DAVID MARIA TUROLDO
Con Laura Bosio e Renzo Salvi, autore di Davide. La parola e la comunicazione (Cittadella)
Ore 18, Libreria Mondadori, via Cavour 4, Vercelli
INCONTRO CON UN POETA DA “OSCAR”: FRANCO BUFFONI
Incontro in occasione delle Poesie 1975-2012 (Oscar Mondadori)
Presenta Roberto Cicala
Ore 21, Salone Dugentesco, via G. Ferraris, Vercelli
IL MUGHAM, LA MUSICA DELLA POESIA DEL POPOLO AZERO
Evento-concerto dedicato al Paese ospite del festival, Azerbaijan
Intervengono Arif Babayev, Hamlet I˙sayev, Mirnazim Asadullayev,
Nail I˙sayeva, Ramin Sultanov e lövs t mirb yli

DOMENICA 11 NOVEMBRE
Ore 18, Castello di Quinto Vercellese
IRAA Theatre presentano
SERATA DICKINSON
Roberta Bosetti interpreta lettere e poesie di Emily Dickinson. Regia di Renato Cuocolo
biglietto euro 20 (prenotazioni al numero 0161 600990)

programma festival

Festival internazionale di poesia civile città di Vercelli

In evidenza

Tag

, ,

Festival ammesso alla UNESCO’s World Poetry Directory. Dal 2005 l’unico festival italiano su un aspetto importante della poesia contemporanea. Con un premio alla carriera annuale che ha portato a Vercelli nelle passate edizioni Adonis, Luciano Erba, Evgenij Evtuschenko, Juan Gelman, Titos Patrikios, Lawrence Ferlinghetti, Maria Luisa Spaziani (con la pubblicazioni di loro testi inediti a cura di Interlinea), con reading di poeti italiani e omaggi ad autori di riferimento (da Emily Dickinson a David Maria Turoldo, da Giovanni Raboni ad Alda Merini).

Manifestazione culturale di eccellenza promossa da Il Ponte, associazione attiva a Vercelli da oltre quindici anni alla ricerca della modernità fra tradizione e innovazione. Presidente Luigi Di Meglio. La funzione della poesia nella vita civile è tema complesso e attuale: il festival ne offre un panorama vasto e ricco di stimoli.

«Di capi non abbiamo più bisogno.
Uno ne abbiamo: è crocifisso, però…
Ho nulla da sollecitare,
né piedistallo, né decorazioni
con una sola eccezione:
ch’io non venga a mancare…
Di tutto più terribile smarrire
e la bellezza, e per il mondo l’orrore.
Dimenticare i morti è peccato mortale…»

(Evgenij Evtushenko, Romanzo con la vita e altre poesie, edizione Interlinea per il festival di poesia civile)

Il Festival internazionale di poesia civile città di Vercelli è promosso con il patrocinio di Regione Piemonte; Provincia di Vercelli; Comune di Vercelli; Comune di Quinto Vercellese; Fondazione Cassa Risparmio Vercelli; Fondazione Cassa Risparmio Torino; Centro Servizio per il Volontariato della provincia di Vercelli; Università del Piemonte Orientale “A. Avogadro”, con la collaborazione del Comune di Novara e Interlinea edizioni e con la partecipazione di enti pubblici e privati segnalati nei programmi delle diverse edizioni.

Quinto riassunto del seminario

Il seminario della Prof.ssa Anna Maria Carpi ha avuto luogo giovedì 7 giugno 2012. Anna Maria Carpi è poetessa, scrittrice, saggista e traduttrice. Attualmente insegna traduzione all’Università Statale di Milano. Negli ultimi anni ha vinto una serie di premi di prestigio, tra cui il Premio Traduzione 2011 del Ministero dei Beni e Attività Culturali. La Carpi ha aperto il suo seminario, riflettendo sull’idea di traduzione, sul modo di concepire il testo tradotto e soprattutto delineando le difficoltà insite nei tentativi di elaborare adeguate teorie di traduzione. Commentando alcune sue traduzioni di poeti tedeschi, tra cui Nietzsche, Enzensberger, Kleist, Grünbein, ha segnalato i principali ostacoli che un traduttore può incontrare nella traduzione di un testo poetico e ha fornito validi consigli per risolverle. Infine, ha proposto al pubblico di leggere attentamente alcuni esempi poetici tedeschi, di riflettere sulle scelte di traduzione e proporre eventuali altre soluzioni traduttive.

Terzo riassunto del seminario

Le prime osservazioni della docente Francesca Romana Paci, durante il seminario di lunedì 21 maggio, hanno riguardato il suo saggio “La traduzione: sfide e problematiche”. La professoressa si è principalmente concentrata sull’aspetto storico della traduzione, con un maggior interesse all’ambito religioso, a cui sono seguite alcune proposte di principi generali da seguire, che formano la cosiddetta “cassetta degli attrezzi” del traduttore.
Dopodiché la docente è passata al commento di alcune sue traduzioni, illustrandone le caratteristiche e fornendo dei consigli. La prima poesia analizzata è stata Bassopiano (Lowland) di David Gascoyne, la quale ha dato modo di sottolineare che si impara a tradurre facendo esercizio, da considerarsi ogni volta come un nuovo percorso. In primo luogo, è necessario leggere tutta l’opera in questione, cercando di rendere nella traduzione il tono della poesia originale con parole e costruzioni adeguate, evitando di parafrasare: è infatti fondamentale tradurre ciò che il poeta dice, non ciò che vuole dire.
Un importante aspetto introdotto durante il commento della seconda poesia, Seguace (Follower) di Seamus Heaney, è la sensibilità che si dovrebbe possedere nei confronti della lingua e dei suoi suoni: bisogna, ha detto la docente, “sentirsi offesi per qualche suono e attratti da altri”. Per questo motivo la lettura ad alta voce di ciò che si ha tradotto è indispensabile.
Infine, sono state analizzate le due versioni tradotte di Mappemounde di Earle Birney; la professoressa Paci ha evidenziato che è il traduttore a doversi adattare al testo e non il contrario; egli non deve farsi prendere dall’ansia di tradurre tutto ma, dopo aver stilato una bozza iniziale, è opportuno “potare” ancora qualcosa, proprio come si fa con i rami secchi di un albero.

di Valentina Mardegan